cartolina-petrolio

La cartolina è un oggetto sopravvissuto poco e male alla modernità, ridotta a gadget a basso costo nel merchandising di associazioni e gruppi di vario tipo che vogliono autofinanziarsi. Anche noi di Petrolio, quando abbiamo deciso di realizzare le cartoline, lo abbiamo fatto solo per avere qualcosa da regalare a chi avesse fatto una donazione durante le nostre serate dal vivo.
Insomma, non le abbiamo mai prese sul serio almeno fino all’arrivo della pandemia.

Quando ci siamo interrogati su cosa avremmo potuto fare durante l’emergenza con gli scarsi mezzi a nostra disposizione oltre ad informare e ad aggiornare le amiche e gli amici francavillesi ci siamo ricordati delle cartoline, abbandonate in una scatola dopo l’ultimo evento dal vivo. E quindi abbiamo pensato: perché non spedirle? 

Gli attuali e potentissimi mezzi di comunicazione ci consentono di parlare con molta facilità con chiunque, vicino o lontano che sia. È naturale interrogarsi su cosa possa aggiungere un ulteriore e antiquato veicolo di informazione, tenuto conto anche di tutti i limiti tecnici (i tempi di consegna, lo scarso spazio a disposizione per scrivere).
È stato solo uno slancio di romanticismo?

Sì, probabilmente sì. Ma la verità è anche che questa storia delle cartoline, per molti di noi, ha aperto uno spazio lento nell’universo digitale in cui sguazziamo disperatamente, dove ogni parola trascritta ha un peso diverso, un peso maggiore. Uno spazio dove ogni messaggio ha un significato più intenso (quand’è stata l’ultima volta che hai impugnato una penna e scritto ti amo su un pezzo di carta?), dove ogni messaggio ha più possibilità di sopravvivere eroicamente alle chat e ai social network.
Ti abbiamo convinto? E allora dillo con una cartolina! 

Come fare?
Invia una email a petroliomag@gmail.com o un messaggio privato su Facebook o Instagram, specificando il testo che vuoi inviare (ricordati di essere breve e conciso!) e le generalità della persona a cui spedire la cartolina (nome, cognome e indirizzo).

Il servizio non ha un costo ma puoi fare una donazione (basta cliccare sul box che trovi alla fine dell’articolo e seguire le istruzioni), per continuare a sostenere tutte le cose belle che facciamo.

Con l’autorizzazione dei rispettivi autori, pubblichiamo in forma anonima i testi delle cartoline che abbiamo spedito in questi mesi. Troverete messaggi destinati ad amate/amati/amanti, parole di affetto per familiari e amici lontani, e persino un messaggio d’amore per un gatto (vediamo se capite qual è!).

Vi ricordiamo che è ancora possibile usufruire del nostro servizio, amiche e amici di Petrolio. Buona lettura!

*

Fai conto che io dica estate,
scriva la parola «colibrì»,
la metta in una busta,
la porti giù per la discesa
fino alla buca. Quando tu aprirai
la lettera, ti riverranno in mente
quei giorni e quanto,
ma proprio tanto, ti amo.

*

Sperando che tu possa portare sempre con te i ricordi delle nostre dolci uscite in piazza.
Con amore, G.

*

Ti ricordi quella volta alle elementari in cui siamo uscite di nascosto e quando siamo tornate le hai prese di santa ragione? O quando fingevamo di essere attaccate con la colla per non separarci?
OH, DA RIFARE. MI MANCHI BABE, tvb
C. from city center

*

Non è Cuba ma è Francaiddae,
non è Poste Italiane ma è Petrolio

*

Anche a distanza, mi innamoro sempre di più! Ti amo amore mio

P.S. Tieni duro, tu sei forte!

*

Dato che tu a Francavilla non vieni, ci pensiamo noi a farla venire da te. Le manchi, ci manchi!
S.
e L.

*

Con la speranza che sentiate meno la mia mancanza.
Non vedo l’ora di tornare a casa, G.

*

Ehi Man,
in qualche modo volevo esserci in questo giorno, il tuo giorno.
Sono orgogliosa di te, sono fiera di ciò che sei riuscito a fare con la tua grandissima forza e questo voglio che lo ricordi sempre.
Sei tu, ed è solo l’inizio.
Ora va’ e conquista la Silicon Valley. 

Auguri Dottore, ti amo
R.

*

Ti voglio un mondo di bene, ricordalo sempre MY BEST!
#power

*

Pasqua a Milano con la Madonnina
Ma a Francavilla vi aspettiamo a braccia più aperte di prima!

Papà, mamma e C.

*

Oltre le distanze, ti amo!
M.

*

Buona Pasqua amici miei… presto torneremo a riabbracciarci ancora! Vi voglio bene.
M.

*

Possono separarci una porta, un balcone, una strada. Ma niente e nessuno potrà separare il nostro bene.
Abbiamo passato tanti bei momenti insieme, ma ce ne aspettano ancora tanti altri!
Tanti auguri di buon compleanno.
L.

*

Ti voglio bene anche quando piangi la notte. 

*

Questa storia ci ha insegnato a non risparmiare gli abbracci. E abbracciarvi sarà la prima cosa che faremo. Vi vogliamo bene
V. e C.

SOSTIENI PETROLIO!

Petrolio Magazine è fatto con dedizione, su base volontaria, dai soci dell’associazione Petrolio Hub. Non è un progetto a scopo di lucro, ma se ti piace il nostro lavoro e vuoi che continui, ti chiediamo di sostenerci con una donazione. Grande o piccola, ci farà decisamente felici: è bello sapere che quello che fai è importante per qualcuno. Grazie!