Argento, foto di Alessandra Tardio

Abbiamo sentito parlare di lei nel mese di novembre, quando sui social è rimbalzata la notizia della sua ammissione alla selezione finale del festival di Sanremo per la categoria Giovani: si tratta di Ilaria Passiatore, in arte Argento, ventisettenne artista di Francavilla Fontana che da qualche anno ha intrapreso una promettente carriera di cantautrice. Quella di Argento è una storia di passione per la musica, coltivata prima in maniera privata e solitaria per trovare poi il coraggio di manifestarsi in pubblico. Quante canzoni e ispirazioni, quanti sogni artistici sono rimasti chiusi in cameretta? Quanti ragazzi, forse anche talentuosi, non hanno trovato l’occasione e l’incoraggiamento giusto per presentarsi al mondo? Forse anche per questo vale la pena conoscere Ilaria “Argento” Passiatore e la sua storia artistica che oggi muove i primi importanti passi.

Chi è Ilaria Passiatore? Ce la presenti? 

Ilaria è una ragazza nata e cresciuta a Francavilla. Mi sono diplomata all’Istituto Tecnico Commerciale “Giovanni Calò”, tutta fatica sprecata perché dopo il diploma ho fatto tutt’altro. Mi sono appassionata alla fotografia e così ho deciso di iscrivermi all’Accademia Fotografica di Brindisi (AFI), per poi lavorare presso uno studio fotografico francavillese. Ho frequentato più Brindisi, Mesagne, Latiano e San Michele che Francavilla, quasi tutti i miei amici sono di fuori paese. Nel 2017 mi sono trasferita a Ferrara per amore, un grande passo uscire dalla mia zona di comfort e iniziare un nuovo capitolo della mia vita. Se non fosse stato per questo Amore, forse, non sarebbe mai nata Argento.

Come nasce la tua voglia di fare musica? 

Così per caso, una mattina. Non sto scherzando. Avevo 17 anni e come ogni mattina, prima di andare a scuola, guardavo MTV con una bella tazza di cappuccino e pancake fumanti. In tv passava il video di una giovane cantante, Avril Lavigne, con il suo singolo Complicated. Vedevo lei così sorridente, libera e felice di cantare e suonare e poi vedevo me, così timida, insicura e con zero sogni. Non so come spiegare, è stato amore a prima vista, ma più che altro è stato come se avessi preso uno schiaffo in faccia, così forte da svegliarmi davvero. Penso che proprio la sensazione di quel giorno abbia cambiato la mia vita. Poco dopo, con i soldi del mio diciottesimo compleanno, acquistai la mia prima chitarra acustica e invece di studiare per gli esami del quinto anno, guardavo per ore tutorial su YouTube per imparare a suonarla. Io, la mia chitarra ed il pc tra le quattro mura della mia stanzetta, è così che passavo gran parte del mio tempo, tenevo per me questa passione, questo sogno. Ed è così che componevo le prime melodie, con testi orribili, quello sì! Ma da qualcosa dovevo pur cominciare! Stimo davvero tanto quei ragazzi che si accompagnano con uno strumento, penso siano più “completi” e sono contenta che negli ultimi tempi ci sia un ritorno dei giovani cantautori. Basta davvero poco per creare qualcosa di magico, un giro di accordi, una melodia che rimanga in mente e un testo che abbia senso.

E l’incontro con altri musicisti?

Dai 17 ai 22 anni ho coltivato questa passione per la musica sempre e solo in cameretta. Ero comunque timida e non pensavo affatto di condividerla con altra gente. A 23 anni però sono stata messa di fronte ad una scelta: la possibilità di diventare la front-woman di una band e toccare la musica un po’ più da vicino o continuare a suonare in pigiama in camera fino ai 90 anni. Decisi di fare questo salto nel vuoto e ringrazio ancora quell’Ilaria timida per aver scelto di crescere e di mettersi in gioco. Sono stati anni bellissimi, passati a suonare in giro per l’Italia, tra festival e concorsi, anni spensierati fatti solo di musica. Eravamo una band elettro-pop, i Distilla Dozer, scrivevamo testi in inglese e rappresentavamo un po’ la novità fra le tante band della provincia. Nel frattempo però continuavo ad esercitarmi nella mia cameretta, registrando cover come Mad World, Enjoy the Silence, The Power Of Love e altri pezzi che fanno parte della mia vita.

Prima di suonare ascoltavi già molta musica? Cosa gira sul tuo smartphone? 

Avril Lavigne è stata la mia ispirazione, il mio punto d’inizio e non me ne vergogno. Poi sono cresciuta e nel corso degli anni ho davvero ascoltato quasi di tutto. La mia band preferita in assoluto? I Coldplay. Faccio davvero fatica a fare una lista dei preferiti, potrei passare dai Placebo a Motta o dai Depeche Mode a Levante in un attimo.

Il progetto “Argento”: ce ne parli? E perché proprio questo nome?

Nel 2015 i Distilla Dozer smettono di suonare. Ero molto triste ma oggi posso dire che è stato anche un bene per me. Nello stesso anno ho conosciuto una persona che mi ha stravolto completamente la vita e per merito di questo Amore che mi ha spronato a continuare a far musica è nata Argento. Un progetto in lingua italiana, nuova per me che sino ad allora avevo cantato soltanto in inglese. È stupendo esprimersi con la propria lingua, dare un senso al testo perché venga colto immediatamente dal pubblico. Nel 2017 ho pubblicato il mio primo singolo “Anche solo una volta”, a seguire “Goccia” e l’ultimo, “Rachele”, dedicato alla mia migliore amica, tutti distribuiti e promossi dall’etichetta Alka Record Label di Ferrara. E circa il mio nome d’arte… In realtà non l’ho scelto, è un nome che forse mi ha scelta. Da piccola spesso dormivo dai nonni, e ogni volta che mia nonna mi metteva a letto mi sussurrava “Sogni d’argento, perché quelli d’oro li farò io sognando te”. Ecco da dove proviene “Argento”, dall’amore puro di mia nonna.

Argento, foto di Alessandra Tardio

Sei arrivata alle selezioni finali di Sanremo Giovani, con le tue sole forze: ci racconti com’è accaduto? 

Tramite la mia etichetta Alka Record Label, che mi ha iscritto alle selezioni. Quest’anno eravamo in settecento fra artisti e band e solo in sessantanove siamo stati convocati per l’audizione finale del 12 novembre scorso a Roma. Cantare davanti alla commissione musicale, e soprattutto di fronte a Claudio Baglioni, è stato davvero emozionante. Ho cercato di mantenere il controllo e penso sia andata molto bene. Ho saputo gestire le mie paure e il fatto che il brano proposto, “Mescolare”, sia un pezzo molto ballabile, mi ha aiutata a sciogliermi sul palco. Il 27 novembre è comparsa la lista ufficiale dei ventiquattro finalisti e non ero nell’elenco. Ma sono ugualmente fiera di me stessa. La mia motivazione a fare musica rimane immutata, adesso il mio impegno è l’album che sto scrivendo.

Cosa pensi dei Talent? Parteciperesti a uno show per cantanti?

Non ti nego che in passato ho fatto due provini, andati male per fortuna. Mi sono accorta che i talent hanno un meccanismo così costruito e falso che non potrei sopportarlo. Credo anche che valga la pena fare musica fuori dai talent e questo periodo ce lo dimostra: c’è un ritorno della musica indipendente e nuovi cantautori si affacciano sulla scena musicale. Per questo adoro Motta, Frah Quintale, Colapesce e tanti altri.

Oggi vivi a Ferrara, ma ci torni volentieri a Francavilla? Che rapporto hai con la nostra città? 

Adesso che abito a Ferrara, assolutamente sì. Ogni volta che torno a trovare la mia famiglia e gli amici mi godo Francavilla con occhi diversi. Quando vivevo qui non avevo nessuno stimolo, purtroppo. Lo so, è brutto da dire, ma è così.

Cosa accadrà alla musica di Argento nel prossimo anno? Rendici partecipi dei tuoi progetti. 

Il prossimo anno sarà l’anno del mio primo album, mi emoziono quasi a dirlo. In questo periodo infatti sto buttando giù tante idee in modo da avere quanti più provini possibili e iniziare a scegliere i pezzi che faranno parte del disco. Intanto proprio oggi verrà pubblicato il video ufficiale del mio quarto singolo “Mescolare”, il brano che ho portato alle audizioni di Sanremo Giovani e la sera stessa suonerò al Circolo Arci Bolognesi di Ferrara, una giornatina con i fiocchi direi.

In bocca al lupo e allora aspettiamo di vederti dal vivo un po’ più vicino, magari proprio qui a Francavilla.

Presto, molto presto… Ve lo prometto! Viva il lupo, come sempre!

Trovate Argento su:

Facebook : https://www.facebook.com/Argento.Official/

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCUfHAVtU04yPr3im7SfoD2g?view_as=subscriber

Instagram: https://www.instagram.com/argentoofficial/?hl=it

Soundcloud: https://soundcloud.com/user-296295161

Spotify: https://open.spotify.com/artist/4c713w28VoaPx0Afxd5g4a?si=GJXKSfyzQlmmWL565dU-bg

Distilla Dozer: https://soundcloud.com/ily91