La marcia fascista su Francavilla Fontana

In occasione del 25 Aprile, Petrolio ricorda l'assalto alla Lega Socialista e alla Camera del Lavoro di Francavilla, da parte di squadristi tarantini e francavillesi

Bella garbata alla Festa della Madonna della Fontana

Nel giorno in cui tutti festeggiano la Madonna della Fontana bisogna essere più che presentabili: le signore del paese, tutte imbellettate, sono le vere protagoniste della festa

L’arte delicata e surreale di Dino Clavica

Un breve viaggio tra le opere di Dino Clavica su Instagram

Una sera d’estate, sotto l’uscio di casa

Molte famiglie francavillesi, soprattutto d’estate, di sera siedono di fronte all'ingresso della propria casa: quello che segue è un ritratto autentico – e forse un po’ sentimentale – della città
coronavirus francavilla fontana

Dalla lamia. Francavilla lockdown blues

Settimana dopo settimana, com'è andata la Fase 1 del lockdown a Francavilla Fontana
icona madonna della fontana francavilla fontana

La meraviglia di una freccia che ritorna: la leggenda della Madonna della Fontana

Tra leggenda e storia ufficiale, Francesco Carriere ci porta sulle tracce della Madonna della Fontana, santa patrona francavillese che si festeggia il 14 settembre.
mercato francavilla vista castello

“Signora, stai benissimo!” Il mercato settimanale nel rione Peschiera

Un reportage fotografico dal mercato di Francavilla. Amato e chiacchierato, l'appuntamento del sabato mattina in Peschiera resta imprescindibile per tutta la comunità cittadina.

L’Addolorata e il rito della vestizione

Da secoli le discendenti della viscontessa Carmela Brost si occupano della vestizione della statua dell’Addolorata. Abbiamo ripercorso la storia di questo rito e il suo forte legame con la famiglia Forleo

La Madonna della Fontana e il rinverdimento degli ulivi

La Madonna della Fontana è la patrona di Francavilla Fontana: come sappiamo viene festeggiata il 14 settembre. Qualcuno saprà che viene celebrata...

Il fascino segreto del convento dei Padri Liguorini

Padre Pompeo Franciosa ci conduce tra le stanze dello splendido convento voluto da Filippo D’Angiò, tra libri impolverati, cimeli preziosi e una storiella... Terribile.