Settimana Santa Archivio Tony Carriere
Foto: Archivio Tony Carriere

Sono ormai due anni che i Riti della Settimana Santa appartengono al regno dell’ucronìa, cioè a quel buco nero in cui finiscono tutte le cose che sarebbero dovute accadere e che non sono accadute. La zona rossa non lascia alternative: aprire un libro, guardare un film e tutto ciò che può rappresentare l’evasione è quanto si può fare. Ma noi sappiamo bene che i Riti, seppure esclusi momentaneamente dal tempo, sono il tempo, la cronologia. Allora abbiamo pensato di tenerli in vita raccogliendo per voi i contenuti sul tema prodotti da Petrolio Magazine negli ultimi due anni e mezzo.

La rassegna comprende otto articoli distribuiti lungo tutto l’arco dei giorni della Settimana Santa: il racconto, in qualche caso, ha dovuto fare i conti con la rinuncia a questa occasione così importante. Rinuncia che oggi è diventata attesa.

Per aprire gli articoli, cliccate sul titolo.

L’Addolorata e il rito della vestizione

Foto: Gabriele Fanelli

Il Venerdì di Passione è il preludio alla Settimana Santa. In questo articolo di Mariateresa Mascia, il racconto della processione ad tenebras è scandito dalle foto di Gabriele Fanelli. La statua della Vergine Addolorata viene portata per le strade della città. La vestizione dell’Addolorata è curata, nei giorni che precedono il rito, dalle eredi della Viscontessa Brost, come stabilito nel testamento sottoscritto nel maggio del 1879.

Le tre parole della Settimana Santa francavillese

Grafica: Daniele Donatiello

Per la serie le parole sono importanti. In questo articolo Francesco Carriere cerca di fare chiarezza, seminando qualche dubbio, sull’etimo delle parole mozzetta, trenula e pappamùsciu.

Ccè ti piace lu piatto di Rosa?

Come ogni anno Rosa ha preparato tantissimi piatti: panieri di varie forme e dimensioni, riccamente decorati e contenenti grano fatto germogliare al buio. È un’antica tradizione legata al periodo pasquale e alla Settimana Santa di Francavilla Fontana, che prevede che durante il Mercoledì Santo i ragazzi vadano in giro con il loro piatto, per mostrarlo a quante più persone possibile. Nell’articolo è disponibile un video-tutorial  su come realizzare un piatto.

Tutto il legno della Settimana Santa

croci Misteri
Foto: Gabriele Fanelli

Durante i giorni della Settimana Santa, i vecchi maestri falegnami consigliavano ai giovani apprendisti di non martellare il chiodo fino in fondo nel legno, come simbolo di rispetto nei confronti di Cristo e della sua crocifissione. L’aneddoto ha dato lo spunto a Valerio Nisi e a Gabriele Fanelli per un’intervista a Piero Cavallo, falegname che dà vita alle croci dei Misteri.

Il Venerdì lungo. Viaggio nel mio Venerdì Santo

Settimana Santa Archivio Tony Carriere
Foto: Archivio Tony Carriere

Dalla bolla del lockdown, Francesco Carriere propone una pagina di diario sulla sua carriera da fratello. Dagli inizi alla Chiesa Madre fino al periodo passato tra le fila della confraternita di Sant’Eligio.

La cantata alle uova, il Sabato Santo a Francavilla Fontana

In questo breve documentario di Gabriele Fanelli, la voce fuori campo di Pietro Balsamo descrive la cantata alle uova. Un gruppo di suonatori va di casa in casa, di paese in paese, a portare una serenata a tema pasquale con organetti, tamburelli e un paniere. Alla fine del canto, se il destinatario ha gradito, si viene accolti in casa e si ricevono gli alimenti vietati in Quaresima: uova, carne e formaggio. La cantata inizia il pomeriggio del Sabato Santo e si finisce a mezzogiorno del giorno di Pasqua.

SOSTIENI PETROLIO!

Petrolio Magazine è fatto con dedizione, su base volontaria, dai soci dell’associazione Petrolio Hub. Non è un progetto a scopo di lucro, ma se ti piace il nostro lavoro e vuoi che continui, ti chiediamo di sostenerci con una donazione. Grande o piccola, ci farà decisamente felici: è bello sapere che quello che fai è importante per qualcuno. Grazie!